Osteopatia Pediatrica

L’IMPORTANZA DELL’OSTEOPATIA NEL NEONATO

L’osteopatia fornisce un aiuto fondamentale al neonato, in quanto il parto risulta essere un evento traumatico; ecco perché in molti paesi l’osteopata è presente anche in sala parto e si assicura che le ossa del cranio non abbiano subito un eccessivo stress. 

Ancor prima del parto abbiamo i 9 mesi di gravidanza, durante i quali l’embrione/feto non sempre trova un ambiente del tutto confortevole, in quanto il corpo della mamma che lo accoglie potrebbe avere asimmetrie muscolo-scheletriche, disfunzioni somatiche alla colonna vertebrale, anomalie nella forma dell’utero e altro; ecco perché è molto importante che la donna in gravidanza faccia delle sedute osteopatiche in preparazione al parto (vedi articolo Osteopatia in gravidanza). 

 

Il cranio del feto, al momento della nascita , deve modellarsi per adattarsi al canale del parto e per poter uscire da questo canale nel migliore dei modi; nel farlo, possono crearsi tensioni e rigidità che non sempre si risolvono naturalmente e che, quando il bambino cresce possono essere causa di otiti ricorrenti, scoliosi, problematiche di tipo visivo e occlusale ecc… Dunque, soprattutto nel caso di un parto complicato, il processo di riassestamento delle ossa craniche può non verificarsi correttamente. Nel caso invece del parto cesareo, il cranio del bambino passa da una notevole pressione presente nell’ambiente intra-uterino a una pressione nulla dell’ambiente extra-uterino. 

L’osteopatia aiuterà a riequilibrare il cranio del neonato migliorando la mobilità delle ossa craniche e prevenendo quindi problematiche come sinusiti, riniti, asma e allergie; ma anche sacro e colonna vertebrale prevenendo le varie alterazioni posturali come scoliosi, dismetrie e alterazioni posturali di ginocchia e piedi.

 

Dopo il momento del parto arriva quello dell’ALLATTAMENTO, momento fondamentale per la corretta nutrizione del bambino, ma che può essere difficoltoso proprio per la presenza di asimmetrie posturali del neonato, tensioni muscolari, traumi da parto, torcicollo miogeno, problematiche alla mandibola ecc. condizioni su cui l’osteopata può lavorare offrendo un valido aiuto. 

Il trattamento del neonato è consigliato già nella prima settimana di vita, seguendolo poi con regolarità fino ai 18 mesi di vita e a ogni cambio di tappa nel suo sviluppo successivamente all’anno e mezzo.

 

CHE TECHICHE OSTEOPATICHE SI UTILIZZANO SUL NEONATO?

Nel trattamento osteopatico del neonato si prediligono tecniche molto dolci, come le tecniche cranio-sacrali e le tecniche fasciali, che vanno appunto a riequilibrare tutto il sistema del neonato e che, anche se il bambino dovesse piangere durante il trattamento, non gli provocano alcun dolore.

 

Il bambino, rispetto all’adulto, risulta essere molto più recettivo e risponde molto meglio e velocemente ai trattamenti osteopatici che riceve, in quanto il suo sistema nervoso è molto più plastico di quello adulo proprio perché in fase di sviluppo e di grandi cambiamenti. Ciò vale soprattutto nei suoi primi 6/8 mesi di vita; ecco perché si riesce a risolvere la maggior parte dei disturbi anche in sole 2/3 sedute.

 

IN QUALI PROBLEMATICHE PUO’ AIUTARE L’OSTEOPATIA NEL BAMBINO?

L’osteopatia può dunque prevenire e trattare diverse problematiche del bambino come reflusso gastro-esofageo, difficoltà a scaricarsi correttamente, coliche, disturbi del sonno, difficoltà nell’allattamento, plagiocefalia posizionale, torcicollo miogeno e difficoltà a gattonare. L’osteopata si confronta e collabora anche con altri specialisti come il pediatra, l’ostetrica e la psico-motricista così da lavorare in equipe e risolvere la problematica del bambino a 360 gradi. 

 

OSTEOPATIA PER L’ADOLESCENZA

Da non sottovalutare è l’importanza del supporto che l’osteopatia può dare alla crescita dell’adolescente; sicuramente se il paziente viene seguito già dalla prima infanzia arriverà all’adolescenza senza particolari problemi. L’Osteopata aiuta l’adolescente nel gestire i vari problemi legati alla crescita e all’adattamento posturale; collabora con il dentista in caso di mal-occlusione dentale per svolgere un lavoro in sinergia e permettere al sistema del paziente di meglio accettare e gestire la terapia ortodontica evitando disturbi e recidive. 

Assicura il benessere del tuo bambino con l’osteopatia pediatrica della Dottoressa Valentina Bartoluccio. Riduci tensioni e preveni problemi posturali fin dalla nascita.

Prenota ora la tua consulenza!

Go to Top